SPEDIZIONI GRATIS PER ORDINI SOPRA I 59€
Image Alt

Frantoio Gaudenzi

Umbria
  /    /  Frantoio Gaudenzi

La storia dell’azienda

Stefano e Andrea Gaudenzi sono fra quei giovani frantoiani che, nonostante il grande impegno che questo lavoro comporta, non potrebbero immaginarsi in altri luoghi: è il piacere di vedere nascere la qualità a non avere alternative altrettanto allettanti. La storia del Frantoio Gaudenzi è semplice, come la scelta di seguire le orme di famiglia quando ne vale la pena. Sono gli anni ’50 quando nonno Vittorio acquista l’antico frantoio, che dopo qualche anno diventerà un modello di innovazione nel settore oleario. Una spinta a crescere che Francesco e Rossana, genitori di Stefano e Andrea, accolgono rendendo gli impianti ancora più moderni. Il percorso dell’azienda è quello di crescere in professionalità, offrendo all’intero processo la flessibilità per ottenere in maniera continua e controllata la qualità più alta che gli olivi sulle colline di Trevi consentono di annata in annata di offrire al mercato.

C’è un aspetto quasi magico dell’olio, che è fatto di tecnica, sì, ma anche di memoria e tradizioni, dei capricci del tempo, di meravigliosi imprevisti o di lotte inattese, di cultura dei sensi e di questioni chimiche: tutto questo rappresenta un mondo che i Gaudenzi vogliono condividere con corsi, degustazioni e feste. La più importante è quella dedicata al Quinta Luna: nel primo week end di ottobre, l’arrivo dell’olio nuovo è diventato un’occasione per far incontrare i turisti e il territorio con i primi sapori del frantoio. Il successo dell’assaggio in anteprima ha fatto nascere il “Quinta Luna day“, un evento di anteprima all’assaggio che ha coinvolto gli chef di tutta Italia con la creazione di piatti dedicati a quest’ olio straordinario.

Il metodo di lavorazione

Gaudenzi garantisce una filiera chiusa, che va dalla cura delle piante e alla raccolta manuale fino alla frangitura e all’imbottigliamento.

Sui ventitré ettari di oliveti di proprietà sulle colline vicino a Spoleto sono coltivate, con metodo biologico, 25mila piante, di cultivar moraiolo, frantoio e leccino. La raccolta, effettuata con agevolatori, è al omento dell’invalaiatura, quando l’oliva è ricchissima di polifenoli; comincia già alla fine di settembre e raramente si protrae oltre la fine di novembre. La potatura è a doppio ciclo e affianca tagli rigenerativi ogni cinque o sei anni e spuntature conservative annuali.

Ogni varietà viene macinata separatamente dalle altre e solo in un secondo tempo gli olii ricavati da estrazione a freddo vengono miscelati per dar vita alle diverse etichette.

Premi e riconoscimenti

In Italia

  • Flos Olei 2021, Guida ai migliori oli extravergini del mondo, punteggio di 99/100 + Premio Speciale “Migliore Olio Extravergine di Oliva DOP/IGP – Fruttato Leggero”
  • Flos Olei 2020, Guida ai migliori oli extravergini del mondo, punteggio di 99/100 + Premio Speciale “Migliore Olio Extravergine di Oliva” per l’olio Quinta Luna e “20 Years Award”
  • Flos Olei 2019, Guida ai migliori oli extravergini del mondo, punteggio di 97/100

All’estero

  • Der FEINSCHMECKER – Germania, Menzione Speciale

I prodotti di Frantoio Gaudenzi